Pignoramento immobiliare - Ristrutturazione Consolidamento debiti - Isernia, Roma

Lo Studio legale si occupa di pignoramento immobiliare, ristrutturazione e consolidamento debiti verso la banca - A Isernia, a Roma

 

Attività

Lo STUDIO LEGALE DI FIORE si occupa (da diversi anni) della disciplina afferente il Diritto della Crisi e della Insolvenza da SOVRAINDEBITAMENTO (vedi, Attestati in home page) con ulteriore BLOCCO del PIGNORAMENTO.

In pratica, l'avv. VM DI FIORE assiste e difende i debitori in SOVRAINDEBITAMENTO tra cui, in via esemplificativa, i fideiussori, i professionisti, i consumatori, le imprese, gli amministratori e soci di sas e snc, i garanti-soci di srl fallite, le start up, le famiglie indebitate ed ogni altra categoria di insolventi (esclusi gli enti pubblici).

L'assistenza legale e giudiziale riguarda l'attuale disciplina del SOVRAINDEBITAMENTO (L. 3/12):

  • ACCORDO tra IMPRESA NON FALLIBILE e creditori con automatica ESDEBITAZIONE (cioè con istantanea liberazione del debito che residua dopo il corretto adempimento dell'accordo ad es. a saldo e stralcio);
  • PIANO DEL CONSUMATORE e AUTOMATICA ESDEBITAZIONE;
  • PROPOSTA DI LIQUIDAZIONE e consequenziale fase giudiziale di ESDEBITAZIONE (prevista soltanto per la domanda giudiziale di liquidazione dei beni del debitore).

L'assistenza legale e giudiziale dei predetti debitori sarà svolta anche in base alla nuova disciplina dettata dalla legge-delega n. 155/17 (non appena entrerà in vigore il Nuovo Codice della Crisi e della Insolvenza; v. Decr. Cons. Min. 10/1/19) per le seguenti specifiche attività:

  • TUTELA DEL DEBITORE SOVRAINDEBITATO in caso di domanda di LIQUIDAZIONE cosiddetta CONTROLLATA con consequenziale ESDEBITAZIONE per tutti i debitori elencati all'art. 1, co. 1 del CODICE DELLA CRISI E DELLA INSOLVENZA (Decr. Cons. Min. 10/1/19) con pronuncia contestuale del Tribunale ovvero su specifica domanda di esdebitazione del difensore del debitore se sono decorsi almeno 3 anni dall'apertura della liquidazione;
  • TUTELA in caso di domanda di PIANO ATTESTATO DI RISANAMENTO dell'IMPRENDITORE;
  • TUTELA in caso di domanda di ACCORDO DI RISTRUTTURAZIONE DEI DEBITI (anche AGEVOLATI) a domanda dell'IMPRENDITORE ANCHE NON COMMERCIALE (es. imprenditore agricolo);
  • TUTELA CONTRO I PIGNORAMENTI;
  • TUTELA nelle fasi giudiziali della domanda di SOVRAINDEBITAMENTO con riferimento al:
    - PIANO DI RISTRUTTURAZIONE DEI DEBITI DEL CONSUMATORE SOVRAINDEBITATO o alla
    - PROPOSTA DI CONCORDATO DELLA IMPRESA NON FALLIBILI O MINORE (da quest'ultimo tipo di proposta e' escluso per ovvietà il consumatore);
    - TUTELA IN CASO DI CONVERSIONE DELLE SUDDETTE DOMANDE GIUDIZIALI IN LIQUIDAZIONE;
    - TUTELA CONTRO I PIGNORAMENTI;
    - TUTELA per i casi di LIQUIDAZIONE GIUDIZIALE DEI BENI DELL'IMPRESA COMMERCIALE CHE NON DIMOSTRA IL POSSESSO DEI REQUISITI (al 29/1/19): € 300 MILA PER ATTIVO, € 200 MILA PER RICAVI e € 500 MILA PER DEBITI (con o senza proposta di concordato nella fase di liquidazione.

L'avv. Vincenzo Massimiliano Di Fiore

  • dà rilevanza al "primo screening" cui fa seguito il PARERE di FATTIBILITÀ (scritto o orale) dell'eventuale ricorso giudiziale indicando preventivamente al debitore (se in possesso dei corretti rilievi contabili) tutti i rischi connessi alla procedura da intraprendere;
  • dà inizio alla attività di raccolta e scambio dei documenti trasmessi dal debitore o dal suo contabile secondo l'ordine previsto dalla legge in tema di ammissibilità/inammissibilità della domanda giudiziale;
  • dà ampia disponibilità ai fini della collaborazione diretta con il Gestore della Crisi (con cui si interfaccia personalmente) al fine di rimuovere tutti gli ostacoli che si frappongono tra la valida attestazione del Gestore ed il risultato sperato dal debitore: cioè la completa e definitiva ESDEBITAZIONE (fresh start);
  • dà impulso alla procedura giudiziale con apposita istanza al fine di conseguire compiutamente le aspettative sottese dal debitore allegando ai propri atti giudiziari il valido supporto della giurisprudenza di merito acquisita in anni di esperienza in diversi Tribunali;
  • dà il proprio personale contributo in sede di udienza dinanzi al Magistrato mediante personale esplicazione dei necessari chiarimenti per il corretto svolgimento sia della pratica sia della procedura;
  • dà assistenza legale e giudiziale per la stesura dei ricorsi dinanzi al Tribunale monocratico e dei reclami dinanzi al Tribunale collegiale (anche nel periodo di sospensione feriale);
  • dà assistenza al debitore anche in caso di motivato ricorso dinanzi alla Corte di Appello (reclamo) o dinanzi alla Suprema Corte di Cassazione i base ai nuovi rimedi dettati dalla legge delega n.155/17 e ribaditi dal NUOVO CODICE DELLA CRISI E DELLA INSOLVENZA (v. Decr. Cons. Min. 10/1/19 successivamente all'entrata in vigore, cioè dopo 18 mesi dalla pubblicazione di detto decreto legislativo in Gazzetta Ufficiale);
  • dà ogni altro contributo giuridico o di assistenza legale per il conseguimento del risultato della ESDEBITAZIONE DEL CONSUMATORE, DELLA FAMIGLIA E DELLA IMPRESA.

L'ONORARIO

L'onorario per le singole prestazioni professionali risulta connesso al vantaggio effettivamente conseguito dal Cliente, in base alla preventiva convenzione scritta. In mancanza di formale accordo, si applicheranno i parametri di liquidazione del compenso professionale di cui al Decreto del Ministro della Giustizia in vigore.